La Seconda Divisione sconfitta 2-3 nel derby

Volley Sei Rose Rosignano – Magazzini Maury’s Volley Cecina 2-3 (21/25 25/13 25/20 17/25 12/15)

Dopo una maratona di quasi due ore e mezzo, in un Palazzetto Balestri stracolmo di tifosi che hanno incitato la squadra dal primo all’ultimo minuto, il Volley Sei Rose non ce la fa a superare il Cecina ma esce comunque tra gli applausi per aver fornito una prova di carattere.

Formazione di emergenza per mister Bacci, a causa di altre due assenze dell’ultimo minuto per malattia che vanno a sommarsi a quelle fuori da tempo per infortunio: Bruni e Sardi sulla diagonale, Pellegri e Panattoni sulle bande, Maggini e Logi al centro, Nocchi prestata al ruolo di libero; in panchina Chiellini, Pieraccioni e le U16 Dini, Sarri e Tancredi.

Inizio partita con le biancoblu bloccate dalla tensione, che non riescono a giocare e lasciano andare via il Cecina (3/11), poi pian piano si sciolgono e provano a recuperare ma i punti persi all’inizio sono troppi e la rimonta è solo parziale (21/25).

Il secondo set prosegue sull’onda della fine del precedente, con il Sei Rose che mostra quello che è capace di fare e che concede alle avversarie solamente 13 punti.

Terzo set equilibrato, con le due compagini che lottano punto a punto dando vita anche a diversi scambi molto intensi, poi le padrone di casa spinte anche dal pubblico riescono a fare il break e a chiudere 25/20.

Al rientro in campo il Sei Rose non parte molto bene e dopo poco si manifestano problemi di affaticamento muscolare per Bruni e Pellegri (la prima riesce a rimanere in campo mentre la seconda verso la fine viene sostituita da Tancredi); la squadra è comunque in difficoltà e le cecinesi si portano sul 2 pari con relativa facilità.

Si va al tie break, molto equilibrato, poi sul 10-8 al termine di uno scambio concitato l’arbitro non fischia quello che ai più è sembrato un evidente fallo della squadra ospite e a seguito delle innumerevoli proteste viene dato un cartellino rosso che riporta le due squadre sul 10 pari; il Sei Rose non rimane tranquillo e va sotto 10-13, poi recupera di nuovo ma sul 12-14 si chiude la gara su un’invasione quanto meno discutibile.

Formazione: Bruni, Chiellini, Dini, Logi, Maggini, Nocchi, Panattoni, Pellegri, Pieraccioni, Sardi, Sarri, Tancredi.

 

Condividi se ti Piace
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •